Sunday, April 15, 2007

April: Alan Johnston



A Palestinian group calling itself the Al Tawhid Al Jihad brigade has issued a claim that it has killed BBC Gaza correspondent Alan Johnston. The BBC says it is aware of the reports and is deeply concerned.

GAZA (Reuters) - La Bbc ha espresso profonda preoccupazione per una e-mail diffusa oggi in cui sui afferma che il corrispondente britannico disperso a Gaza, Alan Johnston, sarebbe stato ucciso dai rapitori, anche se l'emittente televisiva e funzionari palestinesi non hanno confermato la notizia.
(Yahoo Italia homepage)


THE WASTELAND T.S. ELIOT 1922

1. The Burial of the Dead

APRIL is the cruellest month, breeding
Lilacs out of the dead land, mixing
Memory and desire, stirring
Dull roots with spring rain (...)
What are the roots that clutch, what branches grow
Out of this stony rubbish? Son of man,
You cannot say, or guess, for you know only
A heap of broken images, where the sun beats,
And the dead tree gives no shelter, the cricket no relief,
And the dry stone no sound of water.

Aprile è il più crudele dei mesi, genera
Lillà da terra morta, confondendo
Memoria e desiderio, risvegliando
Le radici sopite con la pioggia della primavera (...)
Quali sono le radici che s'afferrano, quali i rami che crescono

Da queste macerie di pietra? Figlio dell'uomo,
Tu non puoi dire, né immaginare, perché conosci soltanto
Un cumulo d'immagini infrante, dove batte il sole,
E l'albero morto non dà riparo, nessun conforto lo stridere del grillo,
L'arida pietra nessun suono d'acque.


Rabrindanath Tagore
April, like a child,
writes hieroglyphs on dust with flowers,
wipes them away and forgets.

Aprile come un bimbo
dipinge sulla terra
immagini colorate:
un istante dopo le cancella ,
se ne va via
e dimentica ogni cosa.
(trad: P. Marino Rigon)

Ringraziando Angelo, aggiungo Aprile dei Gang

Labels: , , , ,

2 Comments:

At 10:20 PM , Blogger angelo said...

Non conoscevo la poesia... bellissima (ma come sono ignorante!).

Non commento la notizia, spero solo che sia infondata, un'uscita per richiamare l'attenzione.

Ti segnalo questa poesia/canzone dei Gang, che non so se conosci, che riprende quella poesia... è molto bella, magari quando ci vediamo ti dò il cd.

http://tinyurl.com/2aymds

Ciao

 
At 10:33 PM , Blogger Bhuidhe said...

Angelo: grazie di cuore per il link. Mi piacerebbe tanto avere il CD, già a leggerla sulla pagina è una canzone molto forte.
Vedremo che notizie ci porta domani.

 

Post a Comment

Subscribe to Post Comments [Atom]

<< Home