Thursday, November 08, 2007

Ouch

Oggi ho guardato mio figlio attraverso una porta semichiusa mentre di spalle cercava di annodare la sua cintura per il judo.
La nuca è la parte più fragile, più vulnerabile, più indifesa di una persona.
L'ho amato così tanto che mi è venuta un dolore feroce al torace e ho pensato di morire di amore.

10 Comments:

At 7:30 PM , Blogger Zu said...

i figli sono gli unici che allontanandosi da te anziché maciullarti un pezzo di cuore sono capaci di farlo volare nel mondo.

 
At 10:44 PM , Blogger angelo said...

Ragazzi, che belle parole!

Come scrivere una poesia fatta esclusivamente d'amore :-))

 
At 8:58 AM , Blogger Bhuidhe said...

Zu: il bello poi è che più li lasci allontanarsi più loro tendono a tornare di loro spontanea volontà. La libertà crea il legame.

Angelo: Come papà sicuramente ne sai qualcosa. :-)

 
At 8:53 PM , Blogger Diego D'andrea said...

Ecco, la dimostrazione di come si possa dire esattamente TUTTO con sole 6 righe appena :-)

Un abbraccio
D

 
At 9:14 AM , Blogger Bhuidhe said...

Diego: capiti a fagiolo. Ridurre la scrittura al minimo è un processo che sto cercando di seguire/eseguire in questo momento, mi affascina. Se vale la pena dire una cosa, vale la pena dirla con poche parole per svelare la sua bellezza. Sono le cose brutte che vanno rivestite.
Pare che Abraham Lincoln (ma non ci metterei la firma) abbia scritto ad un amico: scusami che sono stato lungo, non ho avuto il tempo per essere breve.

 
At 9:15 AM , Blogger Bhuidhe said...

PS Mi sono dimenticato l'abbraccio Diego!

 
At 11:23 AM , Blogger Antonio from Italy said...

La frase di Lincoln è bellissima!!!!!!!

 
At 3:03 PM , Anonymous sabrina said...

Provo spesso anch'io, questa sensazione. Leggerla qui mi ha dato i brividi.

un abbraccio
sabrina

 
At 9:29 PM , Blogger Bhuidhe said...

Sabrina: sono bei brividi, vero?
:-)

 
At 2:50 PM , Anonymous Anonima_Mente said...

la brevità mi ha da sempre attirata
ma se parole brevi riescono a fotografare attimi d'emozione alla tua maniera la gradevolezza è ancora maggiore
piacere di averti riletta
anonima_mente

 

Post a Comment

Subscribe to Post Comments [Atom]

<< Home